Edifici storici civili e religiosi di Inzago

Ultima modifica 21 giugno 2021

Prefazione dell'Associazione Studi Storici

La nostra proposta recentemente fatta all’Amministrazione Comunale di Inzago di creare nel sito web ufficiale del Comune uno spazio riservato alla storia locale è stata subito accolta positivamente e pertanto con l’inserimento nel sito medesimo di schede dedicate agli edifici storici, la connessione internet alla home page si è ragguardevolmente arricchita di una nuova opportunità di lettura e di conoscenza.

La divulgazione di aspetti storici significativi documentati e studiati da noi appassionati cultori di ciò che le vecchie carte conservate negli archivi consentono di conoscere del passato del nostro borgo è una delle attività fondamentali dello Statuto dell’Associazione studi storici ed è anche la finalità principale della Convenzione stipulata fra l’Associazione stessa e la Giunta Municipale più di dieci anni or sono.

L’apertura nel sito istituzionale dell’ente comunale di pagine di storia locale da noi curate è un obiettivo raggiunto decisamente importante che offre occasioni di conoscenza del territorio e apprendimento della storia ai visitatori del sito interessati a saperne di più sul “Piccolo mondo antico” del nostro paese (per usare tre parole care ad Antonio Fogazzaro, vale a dire due aggettivi ed un sostantivo scelti dal romanziere ottocentesco per dare il titolo alla sua opera letteraria più conosciuta).

Abbiamo deciso di “inaugurare” lo spazio riservatoci con schede corpose formate da testi essenziali, basilari, di agevole lettura e non privi di aneddoti che susciteranno non poca curiosità; testi appositamente scritti per il sito, ovvero frutto di un’adeguata rielaborazione e semplificazione di altre pagine archiviate ed originariamente concepite per una diversa destinazione; testi riccamente illustrati da numerose immagini sia d’epoca sia recenti che renderanno la navigazione degli internauti non priva di fruizione visiva di belle fotografie scattate all’esterno ed all’interno degli edifici descritti.

Pur essendo stato realizzato in parte come attività di équipe (un ruolo molto partecipe ha avuto Enzo Motta che, con le sue fotografie, collabora validamente alla buona riuscita di ogni nostro progetto, mentre Silvano Pirotta è sempre disponibile alle elaborazioni grafiche ed Egidio Bonora a mettere a nostra disposizione la sua collezione di cartoline), lo spazio del sito on line assegnatoci l’abbiamo riempito con un file che ha sostanzialmente come autore Fabrizio Alemani, alla cui mole straordinaria di ricerche svolte nei campi da lui prediletti si deve l’avere compiuto molti passi negli studi sulle ville di Inzago dai tempi ormai lontani della pubblicazione del pregevole volume “Ville dei navigli lombardi” di C. Peregalli - P. Favole.

Infatti le lunghe ed accurate ricerche sulle dimore storiche di Inzago svolte da Fabrizio Alemani negli archivi pubblici e privati hanno consentito, negli ultimi anni, di approfondire vari aspetti inerenti appunto alla tematica che qualche anno fa avevamo denominato “Inzago borgo di ville”; grazie agli studi condotti con rigore scientifico e meticolosità di indagine, si sono colmate molte lacune e, in alcuni casi, posto rimedio, per così dire, ad una certa superficialità di trattazione caratterizzante precedenti studi.

Ciò che viene qui presentato è frutto di “un fare storia” mediante precisa metodologia di ricerca, scrupoloso controllo e confronto di fonti documentarie, ponderata scrittura di testi con dovizia di citazioni: conseguentemente i risultati che ne derivano, come abbiamo avuto modo di appurare più volte, sono apprezzati anche da coloro che si occupano professionalmente di Storia e ciò ovviamente rappresenta per noi una grande gratificazione morale.

Se mi è consentita una licenza espressiva in sintonia con la stagione di tradizionale sagra autunnale paesana e di momento di presentazione pubblica di queste schede, le definirei frutti maturi di un’ottima vendemmia in una vigna ubertosa di storia diuturnamente coltivata.

Non va trascurato che per la buona riuscita delle “schede” (che forse sarebbe meglio considerare e definire più propriamente “parti numerate” di una silloge monografica) sono risultate efficaci le visite e i sopralluoghi effettuati che hanno permesso verifiche dirette delle condizioni attuali degli edifici fatti oggetto di studio; così è stato possibile altresì arricchire la raccolta/collezione iconografica, oggi davvero notevole, degli edifici del centro urbano che hanno visto il passaggio delle generazioni dei suoi abitanti e i cambiamenti apportati nel corso dei secoli.

Altrettanto importanti sono stati i colloqui con i proprietari delle ville, l’accesso a carte e foto d’archivio che hanno consentito non soltanto di condividere momenti di ricostruzione storica e memorie famigliari, ma anche di visionare e disporre di documentazione inedita che valorizza ed impreziosisce ulteriormente l’attività di studio svolta; a tutti coloro che hanno agevolato tale attività, va uno speciale ringraziamento per la fiducia accordata.

La parte iconografica della silloge è formata non solo da fotografie, cartoline ed elaborazioni grafiche dei nostri consoci sopra menzionati, ma anche da una cernita di immagini tratte da calendari, pubblicazioni ecc. in cui non sono riportati i nominativi dei fotografi; pertanto non essendo possibile annoverare questi ultimi nominativamente fra coloro che vorremmo ringraziare personalmente, esprimiamo comunque un grazie ideale nei confronti degli anonimi “autori” di scatti fotografici che ci sono particolarmente piaciuti e perciò inseriti nelle schede.

Il Presidente dell'Associazione Studi Storici, Dott. Dario Riva


Gente e Paesi è una trasmissione itinerante di Bergamo TV che attraversa i territori di Bergamo e della bergamasca svelando luoghi e realtà inattesi e ricchi di storia e tradizione, personaggi della provincia, il dinamico tessuto sociale ed economico della nostra terra.

Nella puntata del 23.05.2021 l'inviata di Bergamo TV con la partecipazione dell'Associazione Studi Storici parla della storia e degli edifici di Inzago.

Il video è disponibile anche sul sito di Bergamo TV cliccando su QUESTO LINK


SCHEDE DISPONIBILI DI EDIFICI STORICI

SCHEDE DI EDIFICI STORICI DA ELABORARE

  • Casa Blondel
  • Casa Dugnani
  • Stabilimento delle Fanciulle Pericolanti
  • Casa Magi
  • Casa Menclozzi
  • Palazzo Moneta
  • Pellagrosario
  • Villa Piola
  • Casa Ronchetti
  • Villa Secco d’Aragona
  • Villa Sola

CHIESE

  • Parrocchia santa Maria Assunta
  • Santa Maria delle Grazie al Monasterolo
  • Santuario della Beata vergine del Pilastrello
  • Oratorio santi Rocco e Ambrogio

Si prevede di completare infine questo progetto con schede riguardanti il Camposanto, le cascine storiche e i mulini.