REFERENDUM COSTITUZIONALE 20-21 SETTEMBRE 2020

Ultima modifica 20 settembre 2020

 


Referendum Costituzionale 20 e 21 settembre 2020

 

REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 20 E 21 SETTEMBRE - INFORMATIVA SULLE PRINCIPALI INDICAZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA PER GLI ELETTORI E I COMPONENTI DEI SEGGI ELETTORALI

REGOLE GENERALI DI COMPORTAMENTO

- NON uscire di casa e recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37,5°C;
- NON uscire di casa qualora sottoposti a quarantena o isolamento domiciliare;
- NON recarsi presso i seggi se si è stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni;

Sarà necessario presentarsi al seggio con la PROPRIA mascherina, oltre naturalmente alla tessera elettorale e al documento di identità.

La mascherina andrà abbassata ESCLUSIVAMENTE nel momento in cui verrà effettuato il riconoscimento personale e comunque ad una distanza NON inferiore a 2 metri dal personale di seggio.

Va SEMPRE mantenuta la distanza di 1 metro tra gli elettori presenti e con i componenti dei seggi.

Saranno predisposte postazioni con gel igienizzante all'ingresso degli edifici sede di seggio e all'ingresso di ogni sezione elettorale.

L'elettore DOVRA':

- igienizzarsi le mani all'ingresso dell'edificio, all'ingresso della propria sezione, dopo l'identificazione e prima di ricevere la scheda e la matita;

- evitare in ogni modo aggregazioni o affollamenti;

- trattenersi all’interno della sede del seggio elettorale il tempo minimo e indispensabile per esercitare il proprio voto.

Completata l'operazione di voto e solo per questa consultazione, l'elettore inserirà autonomamente la scheda nell'urna.

Tutti gli elettori sono invitati ad attenersi a queste istruzioni, a seguire le indicazioni del personale in servizio di vigilanza presso i seggi nonchè alle indicazioni fornite dai componenti dei seggi, a rispettare le inevitabili code che potranno formarsi e ad attendere il proprio turno, qualora necessario, anche all'esterno dell’ edificio.

• Decreto legge 14 agosto 2020, n.103, Modalità operative, precauzionali e di sicurezza per la raccolta del voto nelle consultazioni elettorali e referendarie dell’anno 2020;

• Protocollo sanitario e di sicurezza per lo svolgimento delle consultazioni elettorali e referendarie dell’anno 2020.

 

COMUNICAZIONE VOTO A DOMICILIO - COVID 19

Si avvisa la cittadinanza che gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per COVID-19, potranno far pervenire al Sindaco competente l’istanza di votare presso il proprio domicilio anche in data successiva al 15 settembre. 

Estratto per riassunto del Decreto-Legge 14 agosto 2020, n. 103 recante “Modalità operative, precauzionali e di sicurezza per la raccolta del voto nelle consultazioni elettorali e referendarie dell’anno 2020”. Disposizioni attuative.

Per gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare e quelli che si trovino nelle condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per Covid-19 sono ammessi ad esprimere il voto presso il proprio domicilio nel Comune di residenza:

A tal fine tra il 10 e il 15 settembre 2020 l’elettore deve far pervenire al Sindaco del Comune nelle cui liste è iscritto, via email all’indirizzo: demografici@comune.inzago.mi.it oppure al fax n. 02/95310447 oppure a mano tramite incaricato, i seguenti documenti:

  1. Un certificato rilasciato dal funzionario medico dell’ATS, in data non anteriore al 6 settembre 2020 che attesti l’esistenza delle condizioni di cui all’art. 3, comma1, del decreto-legge (trattamento domiciliare o condizioni di quarantena o isolamento fiduciario per Covid-19;opia del doumento di identità del dihiarante.
  2. Copia del doumento di identità del dihiarante. 
  3. domanda_voto_a_domicilio_per_elettori_in_quarantena_o_isolamento_fiduciario;

 

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 180 del 18 luglio 2020 il D.P.R. 17 luglio 2020 di indizione del referendum ex art.138 della Costituzione per l’approvazione del testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.240 del 12 ottobre 2019.

Il testo del quesito referendario è il seguente:

«Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale - n.240 del 12 ottobre 2019?»

 

-> I seggi saranno aperti domenica 20 settembre dalle 7.00 alle 23.00 e lunedì 21 settembre 2020 dalle7.00 alle 15.00

Subito dopo la chiusura delle operazioni di voto avrà inizio lo spoglio delle schede.

facsimile_scheda_voto_referendum_2020.pdf


 

Tessere elettorali

Ciascun elettore, per poter esprimere il voto, deve essere in possesso della tessera elettorale rilasciata dal Comune di residenza o, comunque, dal Comune di iscrizione nelle liste elettorali.

Ciascun elettore può richiedere il rilascio di una nuova tessera elettorale in caso di:

  • esaurimento dei diciotto spazi destinati all’attestazione dell’avvenuta votazione
  • deterioramento
  • smarrimento
  • furto

Il rilascio è subordinato alla richiesta del cittadino con contestuale dichiarazione del motivo. Se la richiesta non è effettuata direttamente dall'elettore ma viene inviata o fatta consegnare da altra persona è necessario che sia allegata la copia di un documento di identità in corso di validità del richiedente. Duplicato_Tessera_Elettorale.pdf

Per il ritiro delle tessere elettorali e per richieste duplicati contattare lo Sportello Comune Aperto  per fissare un appuntamento: 02/954398. 262 / 263 / 264 / 265  - comuneaperto@comune.inzago.mi.it

Aperture Straordinarie dell’ Ufficio Elettorale  per il rilascio delle Tessere Elettorali:

L' ufficio elettorale comunale, per il rilascio delle tessere elettorali, sarà aperto in orario straordinario, al pubblico secondo il calendario di seguito indicato:  SENZA APPUNTAMENTO

  • Venerdì 18 settembre 2020 dalle 09,00 alle 18,00
  • Sabato 19 settembre 2020 dalle 09,00 alle 18,00
  • Domenica 20 settembre 2020 dalle 7,00 alle 23,00
  • Lunedì 21 settembre 2020 dalle 7,00 alle 15,00

ELETTORI ITALIANI RESIDENTI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO.

Gli elettori che si trovano TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO possono effettuare l'OPZIONE per esercitare il diritto di voto per corrispondenza nello Stato estero in cui soggiornano. Il modulo compilato, corredato da copia di documento d'identità valido dell'elettore, dovrà pervenire per posta, fax, posta elettronica anche non certificata oppure recapitata a mano da persona diversa dall'interessato, entro e non oltre  il 19 agosto 2020 al comune di iscrizione nelle liste elettorali (CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO).

Pec: demografici.comuneinzago@legalmail.com

Email: demografici@comune.inzago.mi.it

Fax:   0295310447


Delimitazione ed assegnazione di spazi per le affissioni

Per l’affissione di stampati, giornali murali od altri e di manifesti di propaganda da assegnare ai partiti o gruppi politici rappresentati in Parlamento e al gruppo promotore del referendum che ne abbiano fatto richiesta entro lunedì 17 agosto 2020, si è proceduto con delibere di Giunta Comunale numero 103 e 104 del 20/08/2020, ad individuare i luoghi destinati alle affissioni per la propaganda:

  1. V.le Don Sturzo – da angolo Via Fumagalli/zona supermercato UNES;
  2. Via Brambilla/Via Secco d’Aragona – scuole Elementari;
  3. Parco Via Ortensie Via Gardenie – Villaggio;
  4. Parcheggio Via Sciascia – Parcheggio Scuole Medie;
  5. Parco PL3/Parcheggio Via Giovanni Paolo II;

e ad assegnare le sezioni ai soggetti che ne hanno fatto richiesta:

Spazio 1: Promotore Referendum

Spazio 2: Movimento 5 Stelle

Spazio 3: Partito Democratico

 


 

Voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione:

A partire da martedì 11 agosto e fino a lunedì 31 agosto è possibile richiedere il voto a domicilio, se si posseggono i seguenti requisiti:

a) gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano

b) gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio dei servizi previsti dall'art.29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (e cioè del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione delle consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale).

L'elettore interessato deve fare pervenire all’ufficio elettorale comunale, entro lunedì 31 agosto 2020 una domanda di ammissione al voto domiciliare in cui deve essere indicato l’indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora e un recapito telefonico; inoltre occorre allegare:

- una copia della tessera elettorale;

- idonea certificazione sanitaria rilasciata in data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione dal Servizio Igiene Pubblica dell'AUSL, che dovrà riportare le specifiche formulazioni normative: le condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali o la prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato (art. 1, del D.L.03.01.2006). 

Richiesta_Voto_Domiciliare.pdf

Rilascio certificazioni elettorali ad elettori fisicamente impediti


Voto assistito:

Gli “elettori fisicamente impediti” i non vedenti, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità, esercitano il diritto elettorale con l'aiuto di un altro elettore che sia stato volontariamente scelto come accompagnatore.

L’accompagnatore deve essere iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune d’Italia. Non può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un invalido.

Il presidente del seggio accerterà che l'elettore abbia scelto liberamente il suo accompagnatore e ne conosca il nome e cognome; richiederà all’accompagnatore il certificato elettorale, per constatare se ha già in precedenza esercitato la funzione predetta e sul certificato elettorale sarà fatta apposita annotazione del compito assolto. Acquisirà l’eventuale certificato medico rilasciato da idonea autorità sanitaria, che abbia accertato la necessità per l’elettore di venire accompagnato, qualora la tessera di detto elettore sia sprovvista dell’apposito timbro di diritto di voto assistito permanente.

I certificati medici possono essere rilasciati soltanto dai funzionari medici designati dai competenti organi dell'unità sanitaria locale, ATS, e dovranno avere data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione.

Detti certificati devono attestare che ‘’ l’infermità fisica impedisce all'elettore di esprimere il voto senza l'aiuto di altro elettore ‘’;  i certificati stessi devono essere rilasciati gratuitamente, nonché in esenzione da qualsiasi diritto o applicazione di marche.

Per evitare di doversi munire ad ogni consultazione elettorale dell’apposito certificato medico, è possibile, per gli elettori fisicamente impediti, presentare una richiesta al Comune tendente ad ottenere l’annotazione permanente del diritto di voto assistito. Tale richiesta deve essere corredata da apposito certificato sanitario di cui sopra.

Richiesta_di_annotazione_voto_assistito_permanente.pdf

Rilascio certificazioni elettorali ad elettori fisicamente impediti


Servizi di trasporto e altre agevolazioni in favore degli elettori non deambulanti o portatori di handicap:

A tutela degli elettori portatori di handicap (l’art. 29, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n.104), si precisa che in occasione delle consultazioni referendarie il Comune organizza un servizio di trasporto pubblico al fine di favorire il raggiungimento dei seggi da parte dei predetti elettori.

L’elettore interessato deve far pervenire al Sindaco espressa richiesta di fruire del servizio di trasporto ai seggi nella quale deve essere indicato l’indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico, e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell’azienda sanitaria locale dalla quale risulti l'impossibilità o la capacità gravemente ridotta di deambulazione.

Inoltre, ai sensi della legge 15 gennaio 1991, n. 15, gli elettori non deambulanti, allorquando la sede della sezione nella quale sono iscritti non sia accessibile mediante sedia a rotelle, possono esercitare il diritto di voto in un’altra sezione del proprio Comune priva di barriere architettoniche. L’elettore non deambulante dovrà esibire,oltre alla tessera elettorale, un’attestazione medica rilasciata dall’azienda sanitaria locale anche in precedenza per altri scopi oppure una copia autentica della patente di guida speciale, purché dalla documentazione esibita risulti l’impossibilità o la capacità gravemente ridotta di deambulazione.

Al fine di consentire l’immediato rilascio, a titolo gratuito, delle attestazioni mediche per votare in altra sezione del Comune esente da barriere architettoniche o dei certificati medici per votare con l’assistenza di un accompagnatore, nei tre giorni precedenti la consultazione, ai sensi dell’art. 29, comma 2, della legge 104/1992, e quindi da giovedì 17 a sabato 19 settembre 2020, le aziende sanitarie locali dovranno garantire la disponibilità di un adeguato numero di medici autorizzati a tale rilascio.

Richiesta_servizio_pubblico_per_trasporto_seggi.pdf

Rilascio certificazioni elettorali ad elettori fisicamente impediti


Agevolazioni tariffarie per i viaggi ferroviari, via mare eautostradali: si allega Circolare del Ministero dell’Interno n. 15/2020.

Circolare Ministero dell'Interno n.46/2020


Ammissione dei rappresentanti dei partiti o gruppi politici presenti in Parlamento e dei promotori del referendum negli uffici di sezione:

I partiti e gruppi politici presenti in Parlamento e i promotori del referendum possono designare, presso ogni seggio, due propri rappresentanti, di cui uno effettivo e l’altro supplente. Le designazioni possono essere presentate entro le h. 18.00 di venerdì 18 settembre 2020 all’ufficio Elettorale del comune che ne cura la trasmissione ai presidenti di seggio oppure possono essere presentate anche direttamente ai singoli presidenti di seggio il sabato 19 settembre 2020 nel pomeriggio, durante le operazioni di autenticazione delle schede, o la domenica 20 settembre 2020 la mattina, prima che abbiano inizio le operazioni di voto.


Divieto di introdurre all’interno delle cabine elettorali telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini: 

Per assicurare la libertà e segretezza della espressione del voto nelle consultazioni elettorali e referendarie è fatto divieto di introdurre all’interno delle cabine elettorali “telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini”.Chiunque contravviene a questo divieto è punito con l’arresto da tre a sei mesi e con l’ammenda da 300 a 1.000 euro.Tali apparecchiature saranno pertanto prese in consegna dal presidente di sezione per essere restituite all’elettore, unitamente al documento di identificazione e alla tessera elettorale, dopo l’espressione del voto.


COMUNICAZIONE VOTO A DOMICILIO - COVID 19

Estratto per riassunto del Decreto-Legge 14 agosto 2020, n. 103 recante “Modalità operative, precauzionali e di sicurezza per la raccolta del voto nelle consultazioni elettorali e referendarie dell’anno 2020”. Disposizioni attuative.

Per gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare e quelli che si trovino nelle condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per Covid-19 sono ammessi ad esprimere il voto presso il proprio domicilio nel Comune di residenza:

A tal fine tra il 10 e il 15 settembre 2020 l’elettore deve far pervenire al Sindaco del Comune nelle cui liste è iscritto, via email all’indirizzo: demografici@comune.inzago.mi.it oppure al fax n. 02/95310447 oppure a mano tramite incaricato, i seguenti documenti:

  1. Un certificato rilasciato dal funzionario medico dell’ATS, in data non anteriore al 6 settembre 2020 che attesti l’esistenza delle condizioni di cui all’art. 3, comma1, del decreto-legge (trattamento domiciliare o condizioni di quarantena o isolamento fiduciario per Covid-19;opia del doumento di identità del dihiarante.
  2. Copia del doumento di identità del dihiarante. 
  3.  Dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio (articolo 3 del decreto-legge n.103/2020 - elettori sottoposti a trattamento domiciliare, quarantena o isolamento fiduciario per Covid-19)

CIRCOLARE prot.14534 del 12.08.20.pdf
Allegato formato pdf
Scarica
Protocollo Sanitario per lo svolgimento del Referendum anno 2020
Allegato formato pdf
Scarica
Circolare n.27/2020_Adempimenti in materia di propaganda elettorale
Allegato formato pdf
Scarica
Dpr 17 luglio 2020
Allegato formato pdf
Scarica