Referendum 2022 - Voto Domiciliare causa Covid

Ultima modifica 18 maggio 2022

In vista delle consultazioni referendarie del 12 giugno 2022, il Ministero dell’Interno ha dato disposizioni per consentire l’esercizio domiciliare del diritto di voto agli elettori in quarantena, isolamento fiduciario o trattamento domiciliare per Covid-19.

A tal fine, tra il 10° e il 5° giorno antecedente quello della votazione cioè tra il 2 e il 7 giugno p.v.l’elettore deve far pervenire al Comune nelle cui liste è iscritto, i seguenti documenti:

  1. una dichiarazione in cui si attesta la volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio indicando con precisione l’indirizzo completo del domicilio stesso (vedi allegato);
  2. un certificato, rilasciato dal funzionario medico designato dai competenti organi dell’azienda sanitaria locale,in data non anteriore al 29 maggio (14° giorno antecedente la data della votazione), che attesti l’esistenza delle condizioni di cui all’articolo 4, comma 1, del decreto-legge n.41/2022 (positivo al Covid-19, collocato in  quarantena o isolamento fiduciario);
  3. copia della tessera elettorale;
  4.  documento di riconoscimento in corso di validità.

Domanda e allegati possono essere inviati via mail a demografici@comune.inzago.mi.it, via Pec demografici.comuneinzago@legalmail.it consegnati a mano da un delegato presso l’Ufficio Elettorale in via Piola n.10

Il voto di questi elettori verrà raccolto durante le ore in cui è aperta la votazione.

Decreto Legge modalità operative, precauzionali e di sicurezza ai fini della raccolta del voto
Allegato formato pdf
Scarica
Richiesta voto domiciliare covid
Allegato formato pdf
Scarica